Installazione di Cygwin

Per far partire l'installazione è sufficiente eseguire il programma

setup.exe

Dovrebbe comparire la seguente finestra:

cygwin startup window

Cliccare su "Avanti" e nella finestra successiva

cygwin installation type

selezionare "Install from Local Directory" e cliccare su "Avanti".

A questo punto bisogna indicare la directory di base dell'installazione.

Cygwin Installation Options

Il valore di default C:\cygwin va bene. È possibile cambiare directory, ma è meglio evitare nomi che includano spazi o caratteri non alfanumerici. Selezionare il formato dei file di testo come DOS permette di avere compatibilità con la maggior parte dei programmi in ambiente Windows, ma a volte crea problemi nel passaggio tra file elaborati a casa e quelli in laboratorio. Normalmente però i programmi Linux sono in grado di riconoscere il formato MS-DOS senza problemi.

Dopo aver cliccato su "Avanti" il programma di installazione chiederà di indicare in quale directory si trovano i pacchetti da installare:

cygwin download directory

indicare la directory cygwin\download del CD e cliccare su "Avanti".

Il programma di installazione analizzerà tutti i pacchetti installati sul CD. Questo putrà richiedere un po' di tempo in cui il programma sembrerà non rispondere.

Una volta terminata la verifica, il programma chiede di selezionare i pacchetti da installare:

Cygwin packages selection

L'installazione di default di Cygwin è molto scarna, si consiglia quindi di controllare che siano selezionati per l'installazione almeno i seguenti pacchetti, ed in caso contrario sceglierli manualmente:
CategoriaPacchetto
Devel gcc: C compiler upgrade helper
gcc-core: C compiler
gcc-g++: C++ compiler
gcc-g77: Fortran compiler
gcc-mingw: Mingw32 support headers and libraries for GCC
gcc-core: Mingw32 support headers and libraries for GCC
gcc-g++: Mingw32 support headers and libraries for GCC C++
gcc-g77: Mingw32 support headers and libraries for GCC Fortran
gdb: The GNU Debugger
make: The GNU version of the 'make' utility
Doc man
Editors nedit: Nedit
Net openssh: The OpenSSH server and client programs
X11 X-startup-scripts: Cygwin/X startup scripts
XFree86-lib-compat: Cygwin/X 4.2.0 shared libraries
xorg-x11-base: Cygwin/X base
xorg-x11-bin: Cygwin/X bin
xorg-x11-bin-dlls: Cygwin/X bin dlls
xorg-x11-bin-lndir: Cygwin/X bin
xorg-x11-devel: Cygwin/X headers and import libraries
xorg-x11-etc: Cygwin/X etc
xorg-x11-fenc: Cygwin/X font encodings
xorg-x11-fnts: Cygwin/X 75 dpi, misc, and util fonts
xorg-x11-libs-data: Cygwin/X shared files
xorg-x11-xwin: Cygwin/X X server

Per espandere le categorie, cliccare sul +. La selezione dei pacchetti avviene cliccando sul cerchietto con le frecce. Il programma controlla le dipendenze dei pacchetti tra loro ed eventualmente seleziona quelli addizionali necessari per utilizzare quello che avete scelto. Quindi la risposta del programma al click di selezione può essere lenta a causa di questo controllo. Inoltre può capitare che, selezionando un pacchetto, scopriate che anche un altro venga selezionato automaticamente.

Dopo aver selezionato i pacchetti, l'installazione procederà da sola.

Al termine dell'installazione comparirà il pannello:

Cygwin packages selection

Se si selezionano entrambe le opzioni, al termine dell'installazione comparirà una cartella nel menù di avvio chiamata Cygwin e sul desktop un'icona:

Cygwin startup icon

che fa partire una sorta di finestra dei comandi di Windows, nella quale però ci si ritrova in un ambiente simile a quello del laboratorio.

La maggior parte dei comandi Unix che avete imparato in laboratorio dovrebbe funzionare. L'ambiente in cui ci si viene a trovare è tutto contenuto nella directory di installazione. Il resto del vostro PC è accessible nelle directory /cygdrive/* dove l'asterisco sta per la lettera che identifica il disco in Windows.

Per verificare che l'installazione sia riuscita, fate partire una finestra di cygwin e controllate di essere in grado di poter fare ls o qualche altro comando che conoscete.

Dopo aver installato la versione standard di Cygwin, bisogna procedere all'installazione dei pacchetti specifici per il Laboratorio di Calcolo.

Installazione dei pacchetti del laboratorio

Nella procedura che segue si suppone che il CD dal quale si sta facendo l'installazione sia il drive "D:". Se cosí non fosse, basta sostituire /cygdrive/d/ con /cygdrive/LetteraDelVostroDrive/.

Dopo aver chiuso la finestra aperta alla fine della procedura di installazione di cygwin, procedere ad installare ROOT usando il pacchetto di installazione del CD. Basta scegliere le opzioni di default. Alla fine ROOT dovrebbe venire installato in C:\root.

Per concludere l'installazione, aprire una finestra di cygwin, e dare i seguenti comandi:

cd /
tar xjvf /cygdrive/d/cygwin/labcalc2/labcalc2-cygwin.tar.bz2
exit
Una volta chiusa la finestra, tutte le applicazioni dovrebbero essere accessibili alla prossima riapertura.

Per controllare fate partire un'altra shell e controllate sia definita la variabile di ambiente ROOTSYS usando il comando
echo $ROOTSYS

Provare a far partire il server X dando il comando
startx.

Dal terminale che è stato aperto da startx, provate ad eseguire nedit, root e, se avete una connessione internet attiva, provate a connettervi al server del laboratorio usando SSH:
ssh -X nomeutente@tolab.fisica.unimi.it

Se va tutto bene l'installazione è riuscita!

Al termine dell'installazione nel menù di avvio/programmi dovrebbe essere stata creata una cartella contenente uno shortcut Cygwin Bash Shell. Eseguendo il programma, esso crea una finestra, simile alla console di MS-DOS, in cui però funzionano quasi tutti i comandi Unix usati in laboratorio. Per muoversi all'interno del disco basta ricordarsi che i nomi delle directory hanno una sintassi Unix-like, ovvero ad esempio: C:\Programmi\Windows diventa /cygdrive/c/Programmi/Windows. Se non sapete come funziona una shell Unix, non usate spazi o caratteri strani nei nomi delle directory. La directory di root '/' di cygwin è la directory in cui l'ambiente cygwin è stato installato (C:\cygwin se sono state scelte le opzioni di default).

Alcuni consigli per l'uso di Cygwin.


Il sistema dovrebbe essere in grado di riconoscere correttamente la tastiera. Tuttavia, specialmente per il corso di C, potrebbe essere utile utilizzare la mappatura americana, visto che altrimenti diventa complicato accedere a caratteri molto usati come parentesi quadre e graffe. Per cambiare la mappatura della tastiera dell'ambiente X, bisogna dare il comando
setxkbmap us
se si vuole la mappatura americana, oppure
setxkbmap it
se si vuole la mappatura italiana. Per poter usare nedit è necessario far partire un emulatore X (l'ambiente grafico dei sistemi Unix). Per fare questo basta dare il comando startx nella finestra iniziale della Cygwin Bash Shell.

Se il server X deve venire usato da un utente diverso da quello che ha fatto l'installazione, potrebbe essere necessario collegarsi come amministratore e cancellare il file /tmp/XWin.log

Infine, se ROOT non funzionassero a causa di DLL mancanti, una serie di DLL che potrebbero essere necessarie si trova in ROOT/Win32. Per far utilizzare queste DLL il modo più semplice è di copiarle in una directory nel path, come C:\cygwin\bin, oppure la cartella in cui sono installati gli eseguibili di ROOT C:\root\bin.